RM nello studio delle miopatie primitive distali e delle alterazioni muscolari secondarie a neuropatie periferiche: possibilità diagnosticche offerte dall’uso di una apparecchiatura dedicata a bassa intensità di campo (0,2T).