Una nuova strategia di trattamento antibiotico nelle infezioni oculari. Il futuro è negli enzimi?