Sul testo delle Regulae Palaemonis (GL V 533-547)