La densità dei movimenti oculari rapidi durante la fase REM diminuisce proporzionalmente all'aumentare della profondità del sonno