Pettazzoni, Eliade e il problema degli "ultimi appunti"