La verità come fattore terapeutico