I condrociti umani sono suscettibili all'infezione con il cytomegalovirus AD 169