La leggerezza della scrittura, la pesantezza della storia nel "Sentiero dei nidi di ragno"