Analisi comparativa delle diverse scuole di Architettura, attraverso il confronto diretto ed immediato dei diversi risultati dei vari corsi di Composizione Architettonica ed Urbana, ritenuta molto importante e altamente significativa. Sono messe in evidenza molte contraddizioni e smentiti preconcetti. Si dissolvono nel nulla teorie precostituite ed immagini costruite ad arte. Dopo l’analisi è esposto il metodo ritenuto idoneo per l’insegnamento, analizzando il rapporto tra linguaggio e costruzione. … In conclusione, senza smentire l’origine della disciplina, che da sempre pone alla base della progettazione architettonica la composizione di elementi primari, più o meno semplici, più o meno complessi, oggi è assolutamente necessario, ancora più di ieri, superare il concetto di composizione architettonica, intesa come composizione geometrica di elementi primari cercando di comprendere ed utilizzare, nella composizione, tutti quegli elementi teorici e pratici, ideali e simbolici, astratti e concreti, formali e funzionali, strutturali e tecnici, economici e sociali, che possono essere presenti nella costruzione dell’architettura. Architettura intesa in senso lato e completo, senza limiti dimensionali e funzionali e con tutti i suoi rapporti, interni ed esterni, pieni e vuoti, dove fondamentale è il rapporto con la città e con il paesaggio….

Contraddizioni ed identità nelle scuole di architettura / Ippolito, Achille. - STAMPA. - 1:(2008), pp. 66-70. ((Intervento presentato al convegno Convegno sulla Didattica di Architettura tenutosi a Roma nel 9 luglio 2007.

Contraddizioni ed identità nelle scuole di architettura

IPPOLITO, Achille
2008

Abstract

Analisi comparativa delle diverse scuole di Architettura, attraverso il confronto diretto ed immediato dei diversi risultati dei vari corsi di Composizione Architettonica ed Urbana, ritenuta molto importante e altamente significativa. Sono messe in evidenza molte contraddizioni e smentiti preconcetti. Si dissolvono nel nulla teorie precostituite ed immagini costruite ad arte. Dopo l’analisi è esposto il metodo ritenuto idoneo per l’insegnamento, analizzando il rapporto tra linguaggio e costruzione. … In conclusione, senza smentire l’origine della disciplina, che da sempre pone alla base della progettazione architettonica la composizione di elementi primari, più o meno semplici, più o meno complessi, oggi è assolutamente necessario, ancora più di ieri, superare il concetto di composizione architettonica, intesa come composizione geometrica di elementi primari cercando di comprendere ed utilizzare, nella composizione, tutti quegli elementi teorici e pratici, ideali e simbolici, astratti e concreti, formali e funzionali, strutturali e tecnici, economici e sociali, che possono essere presenti nella costruzione dell’architettura. Architettura intesa in senso lato e completo, senza limiti dimensionali e funzionali e con tutti i suoi rapporti, interni ed esterni, pieni e vuoti, dove fondamentale è il rapporto con la città e con il paesaggio….
Convegno sulla Didattica di Architettura
Didattica identità architettura
04 Pubblicazione in atti di convegno::04b Atto di convegno in volume
Contraddizioni ed identità nelle scuole di architettura / Ippolito, Achille. - STAMPA. - 1:(2008), pp. 66-70. ((Intervento presentato al convegno Convegno sulla Didattica di Architettura tenutosi a Roma nel 9 luglio 2007.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/191511
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact