Universalismo e contingenza nella direzione d'impresa: una nota critica