L'"Eredità di Apelle": riflessioni ekphrastiche nel pensiero di E. H. Gombrich