Una città può essere letta come un organismo dinamico ovvero come luogo di relazioni che si instaurano su diversi livelli perché molteplici sono gli elementi che, all’interno del suo tessuto, si configurano quali fattori che strutturano la complessità del suo territorio. Se tra questi si esaminano gli elementi naturali, si comprende, ad esempio, come un fiume che attraversa una città si pone come presenza che ne condiziona e ne influenza la nascita e lo sviluppo. Il fiume Tevere, che attraversa la città di Roma da nord verso sud, ha fortemente contribuito a identificare delle direttrici di sviluppo del tessuto urbano. Il suo rapporto con la città si è poi progressivamente mutato con la costruzione dei ponti che, collegandone in più punti le sponde opposte, hanno ulteriormente condizionato l’evoluzione della struttura urbana. Relativamente alle relazioni tra Roma e il fiume Tevere, l’articolo ha intenso indagare intorno al rapporto tra i criteri organizzativi e strutturali dell’una e le caratteristiche geomorfologiche dell’altro, individuando come particolarmente interessante focalizzare l’attenzione su due differenziate linee di indagine: - dipendenze, rapporti e influenze tra il fiume e l’assetto urbano: indagine sugli elementi di interdipendenza nell’evolversi della morfologia dell’aggregato urbano nel suo insieme; - dipendenze, rapporti e influenze tra gli elementi architettonici dei ponti e i fattori costitutivi della struttura urbana: percorsi, nodi, assi di collegamento e/o attraversamento, organismi architettonici speciali.

Rapporto tra città e territorio: dai criteri organizzativi dell’una alle caratteristiche geomorfologiche dell’altro / Meschini, Alessandra. - vol. 1:(2001), pp. 703-709. (Intervento presentato al convegno 3rd International Congress on "Science and Technology for the Safeguard of Cultural Heritage in the Mediterranean Basin" tenutosi a Alcalà de Henares (Spagna)).

Rapporto tra città e territorio: dai criteri organizzativi dell’una alle caratteristiche geomorfologiche dell’altro

MESCHINI, Alessandra
2001

Abstract

Una città può essere letta come un organismo dinamico ovvero come luogo di relazioni che si instaurano su diversi livelli perché molteplici sono gli elementi che, all’interno del suo tessuto, si configurano quali fattori che strutturano la complessità del suo territorio. Se tra questi si esaminano gli elementi naturali, si comprende, ad esempio, come un fiume che attraversa una città si pone come presenza che ne condiziona e ne influenza la nascita e lo sviluppo. Il fiume Tevere, che attraversa la città di Roma da nord verso sud, ha fortemente contribuito a identificare delle direttrici di sviluppo del tessuto urbano. Il suo rapporto con la città si è poi progressivamente mutato con la costruzione dei ponti che, collegandone in più punti le sponde opposte, hanno ulteriormente condizionato l’evoluzione della struttura urbana. Relativamente alle relazioni tra Roma e il fiume Tevere, l’articolo ha intenso indagare intorno al rapporto tra i criteri organizzativi e strutturali dell’una e le caratteristiche geomorfologiche dell’altro, individuando come particolarmente interessante focalizzare l’attenzione su due differenziate linee di indagine: - dipendenze, rapporti e influenze tra il fiume e l’assetto urbano: indagine sugli elementi di interdipendenza nell’evolversi della morfologia dell’aggregato urbano nel suo insieme; - dipendenze, rapporti e influenze tra gli elementi architettonici dei ponti e i fattori costitutivi della struttura urbana: percorsi, nodi, assi di collegamento e/o attraversamento, organismi architettonici speciali.
2001
3rd International Congress on "Science and Technology for the Safeguard of Cultural Heritage in the Mediterranean Basin"
04 Pubblicazione in atti di convegno::04b Atto di convegno in volume
Rapporto tra città e territorio: dai criteri organizzativi dell’una alle caratteristiche geomorfologiche dell’altro / Meschini, Alessandra. - vol. 1:(2001), pp. 703-709. (Intervento presentato al convegno 3rd International Congress on "Science and Technology for the Safeguard of Cultural Heritage in the Mediterranean Basin" tenutosi a Alcalà de Henares (Spagna)).
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1662209
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact