According to the projections of future climate scenarios, the intensity and frequency of wildfires are bound to increase. Given this risk, a juridical analysis of the adequacy of the regulation in the context of the mutation of such a phenomenon is fundamental. This article examines the outlines of the current regulatory framework, by analyzing the impact of recent reforms, with particular reference to the provisions introduced by Law-Decree no. 120 of 8th September 2021, converted, with amendments, by Law n. 155 of 8th November 2021. The analytical lens is directed towards two dimensions, which compose the administration of wildfires. The first one concerns the organizations deputed to the governance of forest fires, affected, inter alia, by the significant administration reform provided by the Legislative Decree no. 177/2016. The second dimension regards the legal aspects of the administrative activities related to the management of the event, focusing on the anti-wildfire planning, the operational solutions adopted in the different phases of event management as well as the binding regime in the areas affected by the fire.

Gli incendi boschivi costituiscono un fenomeno, che, secondo le proiezioni relative a futuri scenari climatici, è destinato ad aumentare in termini di frequenza ed intensità. L’incremento dei profili di rischio ad esso associati impone una riflessione di ordine giuridico circa l’adeguatezza della regolamentazione rispetto al mutamento del fenomeno. Il contributo ricostruisce i lineamenti dell’assetto regolatorio vigente, esaminando l’impatto dei più recenti interventi di riforma, con particolare riferimento alle nuove previsioni introdotte con decreto-legge 8 settembre 2021, n. 120, convertito, con modificazioni, dalla legge di conversione 8 novembre 2021, n. 155. La lente di indagine è indirizzata verso due dimensioni, che, insieme, compongono l’amministrazione del fenomeno incendiario. La prima attiene all’assetto organizzativo deputato al governo degli incendi boschivi, interessato, tra l’altro, dal profondo intervento di ristrutturazione del d.lgs. n. 177/2016. La seconda dimensione concerne i profili giuridici delle attività amministrative preposte alla gestione dell’evento, con particolare riferimento alla pianificazione A.I.B., alle soluzioni operative adottate nelle diverse fasi del governo fenomeno e, infine, al regime vincolistico nei soprassuoli percorsi dal fuoco.

Il governo degli incendi boschivi alla luce dei più recenti interventi normativi. Profili organizzativi e attività amministrative nelle diverse fasi di gestione dell’evento

Riccardo Stupazzini
2022

Abstract

Gli incendi boschivi costituiscono un fenomeno, che, secondo le proiezioni relative a futuri scenari climatici, è destinato ad aumentare in termini di frequenza ed intensità. L’incremento dei profili di rischio ad esso associati impone una riflessione di ordine giuridico circa l’adeguatezza della regolamentazione rispetto al mutamento del fenomeno. Il contributo ricostruisce i lineamenti dell’assetto regolatorio vigente, esaminando l’impatto dei più recenti interventi di riforma, con particolare riferimento alle nuove previsioni introdotte con decreto-legge 8 settembre 2021, n. 120, convertito, con modificazioni, dalla legge di conversione 8 novembre 2021, n. 155. La lente di indagine è indirizzata verso due dimensioni, che, insieme, compongono l’amministrazione del fenomeno incendiario. La prima attiene all’assetto organizzativo deputato al governo degli incendi boschivi, interessato, tra l’altro, dal profondo intervento di ristrutturazione del d.lgs. n. 177/2016. La seconda dimensione concerne i profili giuridici delle attività amministrative preposte alla gestione dell’evento, con particolare riferimento alla pianificazione A.I.B., alle soluzioni operative adottate nelle diverse fasi del governo fenomeno e, infine, al regime vincolistico nei soprassuoli percorsi dal fuoco.
According to the projections of future climate scenarios, the intensity and frequency of wildfires are bound to increase. Given this risk, a juridical analysis of the adequacy of the regulation in the context of the mutation of such a phenomenon is fundamental. This article examines the outlines of the current regulatory framework, by analyzing the impact of recent reforms, with particular reference to the provisions introduced by Law-Decree no. 120 of 8th September 2021, converted, with amendments, by Law n. 155 of 8th November 2021. The analytical lens is directed towards two dimensions, which compose the administration of wildfires. The first one concerns the organizations deputed to the governance of forest fires, affected, inter alia, by the significant administration reform provided by the Legislative Decree no. 177/2016. The second dimension regards the legal aspects of the administrative activities related to the management of the event, focusing on the anti-wildfire planning, the operational solutions adopted in the different phases of event management as well as the binding regime in the areas affected by the fire.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Stupazzini_Il-governo-degli-incendi_2022.pdf

accesso aperto

Note: articolo principale
Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 1.19 MB
Formato Adobe PDF
1.19 MB Adobe PDF Visualizza/Apri PDF

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1657329
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact