Giovan Pietro Bellori fu prima di tutto, potremmo dire con termine anacronistico, un critico d’arte militante: egli cioè si occupò soprattutto degli artisti del suo tempo, sui quali o disponeva di informazioni di prima mano o poteva ricorrere a fonti affidabili, quale ad esempio era Francesco Albani per Annibale Carracci o anche Caravaggio. Ma l’intendente e antiquario romano dedicò diversi scritti anche al maestro per eccellenza del secolo precedente, ovvero Raffaello, per il quale Bellori poteva contare sì su importanti fonti testuali, in particolare le Vite di Giorgio Vasari, ma sul quale egli dovette esercitare anche il proprio occhio. Con risultati, forse, altalenanti, ma certo assai interessanti, proprio come quelli di alcuni altri autori del Seicento, quali Gaspare Celio e Francesco Scannelli.

Quelli che intendono bene lo stile di questo Maestro la riconoscono tutta di sua mano. Celio, Scannelli e Bellori ‘intendenti’ di Raffaello / Pierguidi, Stefano. - (2022), pp. 160-181.

Quelli che intendono bene lo stile di questo Maestro la riconoscono tutta di sua mano. Celio, Scannelli e Bellori ‘intendenti’ di Raffaello

stefano pierguidi
2022

Abstract

Giovan Pietro Bellori fu prima di tutto, potremmo dire con termine anacronistico, un critico d’arte militante: egli cioè si occupò soprattutto degli artisti del suo tempo, sui quali o disponeva di informazioni di prima mano o poteva ricorrere a fonti affidabili, quale ad esempio era Francesco Albani per Annibale Carracci o anche Caravaggio. Ma l’intendente e antiquario romano dedicò diversi scritti anche al maestro per eccellenza del secolo precedente, ovvero Raffaello, per il quale Bellori poteva contare sì su importanti fonti testuali, in particolare le Vite di Giorgio Vasari, ma sul quale egli dovette esercitare anche il proprio occhio. Con risultati, forse, altalenanti, ma certo assai interessanti, proprio come quelli di alcuni altri autori del Seicento, quali Gaspare Celio e Francesco Scannelli.
9788887573602
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Studi raffaelleschi_Pierguidi.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 854.98 kB
Formato Adobe PDF
854.98 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1656788
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact