La Sapienza ospita due archivi fotografici relativi alle missioni egittologiche condotte in Egitto e in Nubia dalla cattedra di Egittologia, diversi tra loro eppure complementari. Il primo di essi può, nel suo genere, essere considerato un archivio storico e consiste nei materiali fotografici e in molti altri documenti di grande interesse raccolti durante le missioni dirette da Sergio Donadoni (Palermo, 1914-Roma, 2015) a partire dal 1964, dapprima in Sudan e poi in Egitto. Si trova in deposito presso il Museo del Vicino Oriente Egitto e Mediterraneo (MVOEM) della Sapienza. Originariamente esso era tuttavia conservato nel museo didattico istituito da Sergio Donadoni stesso, con la consulenza di valenti architetti e conservatori, e comprendente, oltre a materiali di scavo, che allora grazie alla pratica del partage era possibile esportare, altre antichità acquistate dall’illustre egittologo. Il secondo è molto più recente, essendo il risultato di varie missioni condotte in Egitto, a partire dal 2016, nell’ambito delle attività scientifiche del progetto ERC Tracking Papyrus and Parchment Paths: An Archaeological Atlas of Coptic Literature (in breve PAThs) da me diretto. Esso è ospitato presso il Dipartimento di Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo ed è a disposizione di chiunque voglia farne uso. Ha come focus l’edilizia urbana e funeraria tardoantica e altomedievale e le evidenze di rifunzionalizzazione di edifici faraonici come luoghi in vario modo connessi al culto cristiano, privato o istituzionale.

Dalla campagna di salvataggio dell'Unesco all'Archaeological Atlas of Coptic Literature: i monumenti cristiani dell'Egitto e della Nubia negli archivi fotografici delle missioni egittlogiche della Sapienza.

P. Buzi
2022

Abstract

La Sapienza ospita due archivi fotografici relativi alle missioni egittologiche condotte in Egitto e in Nubia dalla cattedra di Egittologia, diversi tra loro eppure complementari. Il primo di essi può, nel suo genere, essere considerato un archivio storico e consiste nei materiali fotografici e in molti altri documenti di grande interesse raccolti durante le missioni dirette da Sergio Donadoni (Palermo, 1914-Roma, 2015) a partire dal 1964, dapprima in Sudan e poi in Egitto. Si trova in deposito presso il Museo del Vicino Oriente Egitto e Mediterraneo (MVOEM) della Sapienza. Originariamente esso era tuttavia conservato nel museo didattico istituito da Sergio Donadoni stesso, con la consulenza di valenti architetti e conservatori, e comprendente, oltre a materiali di scavo, che allora grazie alla pratica del partage era possibile esportare, altre antichità acquistate dall’illustre egittologo. Il secondo è molto più recente, essendo il risultato di varie missioni condotte in Egitto, a partire dal 2016, nell’ambito delle attività scientifiche del progetto ERC Tracking Papyrus and Parchment Paths: An Archaeological Atlas of Coptic Literature (in breve PAThs) da me diretto. Esso è ospitato presso il Dipartimento di Storia Antropologia Religioni Arte Spettacolo ed è a disposizione di chiunque voglia farne uso. Ha come focus l’edilizia urbana e funeraria tardoantica e altomedievale e le evidenze di rifunzionalizzazione di edifici faraonici come luoghi in vario modo connessi al culto cristiano, privato o istituzionale.
978-88-85795-93-8
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
20-Buzi.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 2.33 MB
Formato Adobe PDF
2.33 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1653811
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact