Negli ultimi due decenni l’obesità in età evolutiva è cresciuta in Italia in maniera significativa, divenendo una sfida anche sul piano degli interventi psicologici. Se la letteratura ha sempre più evidenziato l’importanza delle variabili familiari nell’eziologia, nel mantenimento e nel suo trattamento, i programmi d’intervento differiscono sul tipo del coinvolgimento familiare previsto: i genitori come facilitatori del trattamento, interventi che comprendono anche i genitori, interventi che includono solo i genitori come mediatori dei cambiamenti ponderali del bambino (Kitzmann et al., 2011). Scopo del presente contributo è riferire sul modello di lavoro previsto presso il Centro universitario-sanitario CURIAMO dell’Università di Perugia, per bambini/ragazzi con obesità (5 -16 anni) e le loro famiglie. Il modello si appoggia sui criteri della consultazione collaborativa (Finn, 2010; Mazzeschi et al., 2008) ed è orientato alla promozione del coinvolgimento attivo dei genitori anche mediante l’uso di differenti tipi di strumenti psicologici, declinati in maniera diversa a seconda dell’età del soggetto riferito. Obiettivo della presente comunicazione è di riferire le ragioni teorico-cliniche della scelta di tale modello e di descriverne i passaggi attraverso la presentazione di un caso clinico.

L’intervento sull’obesità in età evolutiva. Il lavoro con i genitori

MAZZESCHI, Claudia;PAZZAGLI, Chiara;
2012

Abstract

Negli ultimi due decenni l’obesità in età evolutiva è cresciuta in Italia in maniera significativa, divenendo una sfida anche sul piano degli interventi psicologici. Se la letteratura ha sempre più evidenziato l’importanza delle variabili familiari nell’eziologia, nel mantenimento e nel suo trattamento, i programmi d’intervento differiscono sul tipo del coinvolgimento familiare previsto: i genitori come facilitatori del trattamento, interventi che comprendono anche i genitori, interventi che includono solo i genitori come mediatori dei cambiamenti ponderali del bambino (Kitzmann et al., 2011). Scopo del presente contributo è riferire sul modello di lavoro previsto presso il Centro universitario-sanitario CURIAMO dell’Università di Perugia, per bambini/ragazzi con obesità (5 -16 anni) e le loro famiglie. Il modello si appoggia sui criteri della consultazione collaborativa (Finn, 2010; Mazzeschi et al., 2008) ed è orientato alla promozione del coinvolgimento attivo dei genitori anche mediante l’uso di differenti tipi di strumenti psicologici, declinati in maniera diversa a seconda dell’età del soggetto riferito. Obiettivo della presente comunicazione è di riferire le ragioni teorico-cliniche della scelta di tale modello e di descriverne i passaggi attraverso la presentazione di un caso clinico.
888160230X
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1653383
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact