Roma vanta una lunga storia di attivismo e movimenti sociali, forme di azione collettiva costituite da individui che si impegnano ad agire congiuntamente per realizzare un obiettivo comune seguendo una logica di rivendicazione e protesta. Tali azioni vengono esercitate in diversi luoghi: dalle arene sociali istituzionalizzate (enti locali, Parlamento, ecc.) alle arene specifiche di contestazione (manifestazioni, scioperi, ecc.). A queste si è sovrapposto un nuovo spazio di espressione: il web. In particolare negli ultimi anni l’uso dei social media ha coadiuvato la diffusione di proteste nelle città di tutto il mondo.

Movimenti sociali e social media: nuovi spazi di attivismo e contestazione

Venere Stefania Sanna
Primo
2017

Abstract

Roma vanta una lunga storia di attivismo e movimenti sociali, forme di azione collettiva costituite da individui che si impegnano ad agire congiuntamente per realizzare un obiettivo comune seguendo una logica di rivendicazione e protesta. Tali azioni vengono esercitate in diversi luoghi: dalle arene sociali istituzionalizzate (enti locali, Parlamento, ecc.) alle arene specifiche di contestazione (manifestazioni, scioperi, ecc.). A queste si è sovrapposto un nuovo spazio di espressione: il web. In particolare negli ultimi anni l’uso dei social media ha coadiuvato la diffusione di proteste nelle città di tutto il mondo.
9788894264104
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1652535
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact