Razionale I fattori prognostici del tumore della laringe più comunemente utilizzati nella pratica clinica quotidiana sono legati al paziente (età, sesso, comorbità e abitudini voluttuarie), al tumore (cTNM, pTNM e grading) e alla terapia (chirurgica, radioterapica e oncologica). In letteratura tuttavia si stanno analizzando altri fattori con possibilità di incidere sulla prognosi come i marcatori tumorali. I più studiati sono: EGFR, PD- L1, E-Caderina e Caveolina-1, Lo scopo di questa comunicazione è quello di valutare l’espressione di una proteina chiamata SMN (Survival Motor Neuron) nel tumore della laringe, correlare l’espressione con altri marcatori noti come EGFR, Ki67 e Caveolina-1 e valutare correlazione con lo stato TNM della patologia. Materiali e Metodi Sono stati arruolati 20 pazienti (17 maschi e 3 femmine) affetti da carcinoma squamoso della laringe. Sono stati esclusi pazienti sottoposti ad altre terapie (radio o chemioterapia). Ogni paziente è stato sottoposto ad intervento chirurgico: 14 laringectomie totali e 6 laringectomie parziali. Di ciascun paziente sono stati prelevati campioni di tessuto tumorale e sano peritumorale. Ogni campione è stato sottoposto incubato con anticorpi specifici e sottoposto a elettroforesi proteica (western blot) e immunofluorescenza. Risultati In elettroforesi la proteina SMN mostra un aumento di espressione in tutti i pazienti analizzati. EGFR risulta più espresso nel tessuto tumorale rispetto al tessuto sano (dati concordi con la letteratura) e Caveolin-1, in accordo a quanto già noto in letteratura, risulta diminuita. In immunofluorescenza SMN viene iperespressa nelle stesse aree tissutali dove è aumentata l’espressione di Ki67, noto marcatore di aumento di replicazione cellulare. L’espressione di SMN correla inversamente con lo stato clinico: nei T3 è più espressa rispetto ai T4 e la differenza tra N0 e N+ non è statisticamente significativa. Conclusioni L’andamento di SMN-EGFR-Caveolin-1 potrebbe suggerire che esse appartengano ad un unico pathway di cancerogenesi intracellulare. L’espressione di SMN nelle stesse aree di Ki67 potrebbe suggerire un ruolo di SMN come marker e indicatore di crescita tumorale. La correlazione inversa con lo stato patologico del tumore potrebbe indicare che SMN ricopre un ruolo prominente nelle fasi di genesi tumorale piuttosto che nelle fasi avanzate di metastatizzazione.

Aspetti traslazionali della proteina SMN nei tumori della laringe

Andrea colizza;Antonio minni;Massimo Ralli;Luca Cavalcanti;Antonio greco;marco de vincentiis
2022

Abstract

Razionale I fattori prognostici del tumore della laringe più comunemente utilizzati nella pratica clinica quotidiana sono legati al paziente (età, sesso, comorbità e abitudini voluttuarie), al tumore (cTNM, pTNM e grading) e alla terapia (chirurgica, radioterapica e oncologica). In letteratura tuttavia si stanno analizzando altri fattori con possibilità di incidere sulla prognosi come i marcatori tumorali. I più studiati sono: EGFR, PD- L1, E-Caderina e Caveolina-1, Lo scopo di questa comunicazione è quello di valutare l’espressione di una proteina chiamata SMN (Survival Motor Neuron) nel tumore della laringe, correlare l’espressione con altri marcatori noti come EGFR, Ki67 e Caveolina-1 e valutare correlazione con lo stato TNM della patologia. Materiali e Metodi Sono stati arruolati 20 pazienti (17 maschi e 3 femmine) affetti da carcinoma squamoso della laringe. Sono stati esclusi pazienti sottoposti ad altre terapie (radio o chemioterapia). Ogni paziente è stato sottoposto ad intervento chirurgico: 14 laringectomie totali e 6 laringectomie parziali. Di ciascun paziente sono stati prelevati campioni di tessuto tumorale e sano peritumorale. Ogni campione è stato sottoposto incubato con anticorpi specifici e sottoposto a elettroforesi proteica (western blot) e immunofluorescenza. Risultati In elettroforesi la proteina SMN mostra un aumento di espressione in tutti i pazienti analizzati. EGFR risulta più espresso nel tessuto tumorale rispetto al tessuto sano (dati concordi con la letteratura) e Caveolin-1, in accordo a quanto già noto in letteratura, risulta diminuita. In immunofluorescenza SMN viene iperespressa nelle stesse aree tissutali dove è aumentata l’espressione di Ki67, noto marcatore di aumento di replicazione cellulare. L’espressione di SMN correla inversamente con lo stato clinico: nei T3 è più espressa rispetto ai T4 e la differenza tra N0 e N+ non è statisticamente significativa. Conclusioni L’andamento di SMN-EGFR-Caveolin-1 potrebbe suggerire che esse appartengano ad un unico pathway di cancerogenesi intracellulare. L’espressione di SMN nelle stesse aree di Ki67 potrebbe suggerire un ruolo di SMN come marker e indicatore di crescita tumorale. La correlazione inversa con lo stato patologico del tumore potrebbe indicare che SMN ricopre un ruolo prominente nelle fasi di genesi tumorale piuttosto che nelle fasi avanzate di metastatizzazione.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1651932
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact