Dopo una prima parte definitoria del concetto di territorio in un’ottica propriamente giuridica, l’articolo analizza il modello dimensionale presente nella Costituzione italiana, formato sulla dialettica tra artificialità nella ricostruzione dei confini e istanze comunitarie locali. Ci si chiede in quali termini una rettifica di tale approccio, intesa a valorizzare l’elemento identitario, sia capace di rinnovare in positivo la dinamica tra centro e periferia nel nostro ordinamento. Caso di studio, l’organizzazione territoriale dell’area metropolitana di Roma.

Il dimensionamento territoriale come problema giuridico. Analisi e proposte tra artificialità e nuovo radicamento

Francesco Severa
2022

Abstract

Dopo una prima parte definitoria del concetto di territorio in un’ottica propriamente giuridica, l’articolo analizza il modello dimensionale presente nella Costituzione italiana, formato sulla dialettica tra artificialità nella ricostruzione dei confini e istanze comunitarie locali. Ci si chiede in quali termini una rettifica di tale approccio, intesa a valorizzare l’elemento identitario, sia capace di rinnovare in positivo la dinamica tra centro e periferia nel nostro ordinamento. Caso di studio, l’organizzazione territoriale dell’area metropolitana di Roma.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Severa_Dimensionamento-territoriale_2022.pdf

accesso aperto

Note: articolo principale
Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 775.33 kB
Formato Adobe PDF
775.33 kB Adobe PDF Visualizza/Apri PDF

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1651740
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact