L’articolo si propone di analizzare i profili processuali della sentenza n. 240 del 2021 della Corte costituzionale, quale esito più recente di una tendenza giurisprudenziale iniziata con la sentenza n. 1 del 2014 e confermata con la sentenza n. 35 del 2017. Si procede poi all’indagine del fondo giuridico e teorico che ha ispirato la presa di posizione della Corte e delle implicazioni (non irrisorie) di quest’ultima sul contesto istituzionale e costituzionale.

Processo e Corte politica. Uno studio a partire dalla sentenza n. 240 del 2021

Francesco Severa
2022

Abstract

L’articolo si propone di analizzare i profili processuali della sentenza n. 240 del 2021 della Corte costituzionale, quale esito più recente di una tendenza giurisprudenziale iniziata con la sentenza n. 1 del 2014 e confermata con la sentenza n. 35 del 2017. Si procede poi all’indagine del fondo giuridico e teorico che ha ispirato la presa di posizione della Corte e delle implicazioni (non irrisorie) di quest’ultima sul contesto istituzionale e costituzionale.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Severa_Processo_2022.pdf

solo gestori archivio

Note: frontespizio, indice, articolo
Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 256.57 kB
Formato Adobe PDF
256.57 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1651607
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact