The aim of the paper is to study the earthquakeinduced effects of past earthquakes in the Central Archaeological Area of Rome including Palatine hill, Coliseum, Roman Forum and Circus Maximus. Reference is made essentially to earthquakes induced by Apennine fault systems located over 80 km away. Damages scenarios deduced from historical sources are compared with the results of a tridimensional numerical modelling of the seismic response of the area. This study highlights the role of local geological and geotechnical conditions producing amplification of seismic ground motion.

Lo scopo di questo lavoro è lo studio degli effetti dei terremoti nell’Area Archeologica Centrale di Roma comprendente Colle Palatino, Colosseo, Fori Romani e Circo Massimo, con particolare riferimento agli eventi sismici di origine appenninica. Gli scenari di danno verificatesi in epoca storica sono confrontati con i risultati di una modellazione numerica tridimensionale della risposta sismica dell’area, con lo scopo di evidenziare il ruolo dell’amplificazione del moto sismico dovuta alle condizioni geologiche e geotecniche locali.

Dalle fonti storiche ai modelli numerici della risposta sismica: effetti dei terremoti storici nell’Area Archeologica Centrale di Roma

LANZO Giuseppe;
2020

Abstract

Lo scopo di questo lavoro è lo studio degli effetti dei terremoti nell’Area Archeologica Centrale di Roma comprendente Colle Palatino, Colosseo, Fori Romani e Circo Massimo, con particolare riferimento agli eventi sismici di origine appenninica. Gli scenari di danno verificatesi in epoca storica sono confrontati con i risultati di una modellazione numerica tridimensionale della risposta sismica dell’area, con lo scopo di evidenziare il ruolo dell’amplificazione del moto sismico dovuta alle condizioni geologiche e geotecniche locali.
978-88-9311-052-5
The aim of the paper is to study the earthquakeinduced effects of past earthquakes in the Central Archaeological Area of Rome including Palatine hill, Coliseum, Roman Forum and Circus Maximus. Reference is made essentially to earthquakes induced by Apennine fault systems located over 80 km away. Damages scenarios deduced from historical sources are compared with the results of a tridimensional numerical modelling of the seismic response of the area. This study highlights the role of local geological and geotechnical conditions producing amplification of seismic ground motion.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Razzano_Area Archeologica Romana_2020.pdf

accesso aperto

Note: articolo
Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 895.54 kB
Formato Adobe PDF
895.54 kB Adobe PDF Visualizza/Apri PDF

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1651556
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact