The Euro-Mediterranean region represents an area of possible collaboration, but also of possible conflict, between EU nations and countries in the Mediterranean region that are not EU members. The reasons for effective cooperation have been evident for decades, and may be summarised as follows: Increased trading and economic assistance in exchange for lasting peace. Over the years we have also begun to realise that the environment and cultural heritage of the Mediterranean need to be protected, also in the interest of EU countries with no direct access to the Mediterranean Sea. Covid-19 and the measures introduced to combat it are changing many of the ways our societies work. Human mobility, for example, in the form of migrant and tourist flows, is being transformed from a global phenomenon to a proximity relationship. The concept of proximity is still being defined. The Mediterranean may well be considered, in the near future, as an area of enhanced accessibility for all EU countries.

La Regione Euro-Mediterranea rappresenta un’area di possibili collaborazioni, ma anche di possibili conflitti, i tra i paesi della EU e quelli che fanno parte della regione ma non sono membri EU. I motivi per una effettiva collaborazione sono stati messi in evidenza ormai da alcuni decenni soprattutto per facilitare gli scambi commerciali e l’assistenza economica in cambio di una pace duratura. Negli anni ci si è anche cominciati a rendere conto che anche l’ambiente e il patrimonio culturale del Mediterraneo doveva essere tutelato nell’interesse anche di paesi EU che non avevano un affaccio diretto sul Mediterraneo. Il Covid-19 e le misure introdotte per combatterlo stanno cambiando molte abitudini delle nostre società. La mobilità umana, per esempio, formata da flussi migratori e turistici si sta trasformando da un fenomeno globale ad una relazione di prossimità. Il concetto di prossimità è ancora in fase di definizione e non è escluso che il Mediterraneo non potrà essere considerato, in un prossimo futuro, in una area di maggiore accessibilità per tutti i paesi della EU.

The euro-mediterranean region: Human mobility and sustainable development / Montanari, A.. - In: BELGEO. - ISSN 1377-2368. - :1(2021). [10.4000/BELGEO.49993]

The euro-mediterranean region: Human mobility and sustainable development

Montanari A.
Primo
Writing – Review & Editing
2021

Abstract

La Regione Euro-Mediterranea rappresenta un’area di possibili collaborazioni, ma anche di possibili conflitti, i tra i paesi della EU e quelli che fanno parte della regione ma non sono membri EU. I motivi per una effettiva collaborazione sono stati messi in evidenza ormai da alcuni decenni soprattutto per facilitare gli scambi commerciali e l’assistenza economica in cambio di una pace duratura. Negli anni ci si è anche cominciati a rendere conto che anche l’ambiente e il patrimonio culturale del Mediterraneo doveva essere tutelato nell’interesse anche di paesi EU che non avevano un affaccio diretto sul Mediterraneo. Il Covid-19 e le misure introdotte per combatterlo stanno cambiando molte abitudini delle nostre società. La mobilità umana, per esempio, formata da flussi migratori e turistici si sta trasformando da un fenomeno globale ad una relazione di prossimità. Il concetto di prossimità è ancora in fase di definizione e non è escluso che il Mediterraneo non potrà essere considerato, in un prossimo futuro, in una area di maggiore accessibilità per tutti i paesi della EU.
The Euro-Mediterranean region represents an area of possible collaboration, but also of possible conflict, between EU nations and countries in the Mediterranean region that are not EU members. The reasons for effective cooperation have been evident for decades, and may be summarised as follows: Increased trading and economic assistance in exchange for lasting peace. Over the years we have also begun to realise that the environment and cultural heritage of the Mediterranean need to be protected, also in the interest of EU countries with no direct access to the Mediterranean Sea. Covid-19 and the measures introduced to combat it are changing many of the ways our societies work. Human mobility, for example, in the form of migrant and tourist flows, is being transformed from a global phenomenon to a proximity relationship. The concept of proximity is still being defined. The Mediterranean may well be considered, in the near future, as an area of enhanced accessibility for all EU countries.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Montanari_Euro-mediterranean-region_2021.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Creative commons
Dimensione 823.45 kB
Formato Adobe PDF
823.45 kB Adobe PDF Visualizza/Apri PDF

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1579895
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact