The Artistic Association of the Cultori of Architecture (AACAr) is founded on January 23, 1890, by the architect Giovanni Battista Giovenale and a group of twenty-four founding partners, linked to the world of architecture, art and literature, lovers of monuments, gathered in one objective: follow the the post-unitary events through intensive activity and control of multiple initiatives that characterize the culture of the century life. The article analyzes the activities of the Association who had a decisive role in the late nineteenth century and the first decades of the century successes. It is careful organization not only to professional protection but also, and above all, the promotion of “benevolence” and “ult” of architecture, in all its many facets, with a free and democratic approach. Many interests ranging from urbanism to the restoration of monuments, architecture aesthetics, the preservation of historic centers to educational and professional issues. In 1915, Paolo Orlando, assessor of the Municipality of Rome, entrusts to the Roman society the study to build a township in Ostia and to draft of the Urban Development Plan (February 1916). The graphic and photographic documentation preserved at the Centro Studi di Storia dell'Architettura allows to identify in Gustavo Giovannoni, member and president of AACAr, the main protagonist of the Plan for Ostia Marina as well as the town planning directions and for the incidence on architectural and architectural aspects.

L’Associazione Artistica fra i Cultori di Architettura (AACAr) viene fondata il 23 gennaio 1890 dall’architetto Giovanni Battista Giovenale e un gruppo di soci fondatori, tutti legati al mondo dell’architettura, dell’arte e della letteratura, amanti dei monumenti, riuniti per un unico obiettivo: seguire le vicende post-unitarie della Capitale attraverso un’intensa attività propositiva e di controllo delle molteplici iniziative che caratterizzano la vita culturale di fine Ottocento. Il contributo analizza la laboriosità dell’Associazione, attenta non solo alla tutela professionale ma anche, e soprattutto, alla promozione della «benevolenza» e del «culto» dell’architettura, in tutte le sue sfaccettature. Molteplici gli interessi che si muovono tra urbanistica e restauro dei monumenti, tra architettura ed estetica, tra salvaguardia dei centri storici e problematiche didattiche-professionali. Nel 1915 Paolo Orlando, assessore all’Agro Romano e all’Annona del Comune di Roma, affida al sodalizio romano lo studio completo per l’edificazione di una borgata a Ostia e per la redazione del relativo Piano Regolatore (febbraio 1916). La documentazione grafica e fotografica conservata presso il Centro di Studi per la Storia dell’Architettura permette d’individuare nella figura di Gustavo Giovannoni, membro e presidente dell’AACAr, il principale protagonista della proposta d’impianto per Ostia Marina, sia per quanto riguarda gli indirizzi urbanistici sia per l’incidenza su aspetti progettuali e architettonici.

L’Associazione Artistica tra i Cultori di Architettura e i progetti per Ostia / Turco, Maria Grazia. - In: BOLLETTINO D'ARTE. - ISSN 0394-4573. - (2020), pp. 57-70.

L’Associazione Artistica tra i Cultori di Architettura e i progetti per Ostia

Turco, Maria Grazia
2020

Abstract

L’Associazione Artistica fra i Cultori di Architettura (AACAr) viene fondata il 23 gennaio 1890 dall’architetto Giovanni Battista Giovenale e un gruppo di soci fondatori, tutti legati al mondo dell’architettura, dell’arte e della letteratura, amanti dei monumenti, riuniti per un unico obiettivo: seguire le vicende post-unitarie della Capitale attraverso un’intensa attività propositiva e di controllo delle molteplici iniziative che caratterizzano la vita culturale di fine Ottocento. Il contributo analizza la laboriosità dell’Associazione, attenta non solo alla tutela professionale ma anche, e soprattutto, alla promozione della «benevolenza» e del «culto» dell’architettura, in tutte le sue sfaccettature. Molteplici gli interessi che si muovono tra urbanistica e restauro dei monumenti, tra architettura ed estetica, tra salvaguardia dei centri storici e problematiche didattiche-professionali. Nel 1915 Paolo Orlando, assessore all’Agro Romano e all’Annona del Comune di Roma, affida al sodalizio romano lo studio completo per l’edificazione di una borgata a Ostia e per la redazione del relativo Piano Regolatore (febbraio 1916). La documentazione grafica e fotografica conservata presso il Centro di Studi per la Storia dell’Architettura permette d’individuare nella figura di Gustavo Giovannoni, membro e presidente dell’AACAr, il principale protagonista della proposta d’impianto per Ostia Marina, sia per quanto riguarda gli indirizzi urbanistici sia per l’incidenza su aspetti progettuali e architettonici.
9788891322166
The Artistic Association of the Cultori of Architecture (AACAr) is founded on January 23, 1890, by the architect Giovanni Battista Giovenale and a group of twenty-four founding partners, linked to the world of architecture, art and literature, lovers of monuments, gathered in one objective: follow the the post-unitary events through intensive activity and control of multiple initiatives that characterize the culture of the century life. The article analyzes the activities of the Association who had a decisive role in the late nineteenth century and the first decades of the century successes. It is careful organization not only to professional protection but also, and above all, the promotion of “benevolence” and “ult” of architecture, in all its many facets, with a free and democratic approach. Many interests ranging from urbanism to the restoration of monuments, architecture aesthetics, the preservation of historic centers to educational and professional issues. In 1915, Paolo Orlando, assessor of the Municipality of Rome, entrusts to the Roman society the study to build a township in Ostia and to draft of the Urban Development Plan (February 1916). The graphic and photographic documentation preserved at the Centro Studi di Storia dell'Architettura allows to identify in Gustavo Giovannoni, member and president of AACAr, the main protagonist of the Plan for Ostia Marina as well as the town planning directions and for the incidence on architectural and architectural aspects.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Turco_Associazione-artistica-cultori_2020.pdf

solo gestori archivio

Note: http://www.bollettinodarte.beniculturali.it/opencms/export/BollettinoArteIt/sito-BollettinoArteIt/MenuPrincipale/BollettinoArte/VolumiSpeciali/index.html
Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 3.37 MB
Formato Adobe PDF
3.37 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1575195
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact