Il saggio si prefigge di offrire, seguendo un metodo di diritto comparato, soluzioni concrete ed innovative ad alcuni interrogativi: (i) il superamento dell’incertezza giuridica, geografica, urbanistica che oggi investe la dimensione territoriale di Roma, nella sua triplice articolazione amministrativa di Comune, Città metropolitana e Città capitale; (ii) l’individuazione della fonte normativa competente ad introdurre la disciplina di Roma capitale: costituzionale, statale o regionale; (iii) la semplificazione dell’organizzazione amministrativa, attraverso la scelta del modello più adeguato per governare una città che per la sua estensione territoriale eccede i confini amministrativi dell’ente comunale, non coincide qualitativamente con la mera sommatoria dei comuni inscritti nel territorio della ex Provincia, divenuta Città Metropolitana, proietta le zone periferiche nel territorio extra-urbano; (iv) l’alternativa tra l’abolizione del Comune e l’esaustiva disciplina della città metropolitana o in un più ampio progetto di ridefinizione del regionalismo l’istituzione della Regione romana sul modello tedesco di Berlino.

Welfare urbano e riforma istituzionale di Roma Capitale / Romano, Maria Chiara. - In: URBANISTICA DOSSIER. - ISSN 1128-8019. - 22(2021), pp. 1-7.

Welfare urbano e riforma istituzionale di Roma Capitale

Maria Chiara Romano
Primo
Writing – Original Draft Preparation
2021

Abstract

Il saggio si prefigge di offrire, seguendo un metodo di diritto comparato, soluzioni concrete ed innovative ad alcuni interrogativi: (i) il superamento dell’incertezza giuridica, geografica, urbanistica che oggi investe la dimensione territoriale di Roma, nella sua triplice articolazione amministrativa di Comune, Città metropolitana e Città capitale; (ii) l’individuazione della fonte normativa competente ad introdurre la disciplina di Roma capitale: costituzionale, statale o regionale; (iii) la semplificazione dell’organizzazione amministrativa, attraverso la scelta del modello più adeguato per governare una città che per la sua estensione territoriale eccede i confini amministrativi dell’ente comunale, non coincide qualitativamente con la mera sommatoria dei comuni inscritti nel territorio della ex Provincia, divenuta Città Metropolitana, proietta le zone periferiche nel territorio extra-urbano; (iv) l’alternativa tra l’abolizione del Comune e l’esaustiva disciplina della città metropolitana o in un più ampio progetto di ridefinizione del regionalismo l’istituzione della Regione romana sul modello tedesco di Berlino.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Romano_Welfare_2021.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Documento in Pre-print (manoscritto inviato all'editore, precedente alla peer review)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 126.79 kB
Formato Adobe PDF
126.79 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1574550
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact