Il contributo illustra la situazione dell’insegnamento della storia dell’arte nel contesto della scuola del XXI secolo, mettendo a fuoco le principali riforme e i fenomeni – nazionali e globali – che hanno contribuito a modificarne il posizionamento nel quadro del più ampio scenario educativo, orientandone gli obiettivi e le strategie didattiche. La comprensione degli scenari attuali e delle trasformazioni in atto risulta decisiva per cogliere l’adattamento di questa disciplina ad un paesaggio educativo che sempre più tende a coniugare le questioni formative alle mutazioni socio-economiche, con un’attenzione crescente verso il rapporto tra comunità e territori, verso un concetto di sostenibilità dinamica e variegata, oltre ad una riformulazione della vis civica, tesa a raccordare i poli dell’identità e della globalizzazione. La storia dell’arte assume in tale visione una centralità pedagogica e culturale che si raccorda ai principi che videro la sua introduzione nella scuola agli inizi del ‘900, ma al tempo stesso ne rilancia la potenzialità in favore di una politica educativa realmente protesa a ricucire il rapporto tra società, cultura e progresso.

La didattica della storia dell’arte e le sfide della complessità: paesaggi educativi, questioni di metodo, nuovi approcci / Baldriga, Irene. - In: IL CAPITALE CULTURALE. - ISSN 2039-2362. - 24(2021), pp. 71-85.

La didattica della storia dell’arte e le sfide della complessità: paesaggi educativi, questioni di metodo, nuovi approcci.

IRENE BALDRIGA
2021

Abstract

Il contributo illustra la situazione dell’insegnamento della storia dell’arte nel contesto della scuola del XXI secolo, mettendo a fuoco le principali riforme e i fenomeni – nazionali e globali – che hanno contribuito a modificarne il posizionamento nel quadro del più ampio scenario educativo, orientandone gli obiettivi e le strategie didattiche. La comprensione degli scenari attuali e delle trasformazioni in atto risulta decisiva per cogliere l’adattamento di questa disciplina ad un paesaggio educativo che sempre più tende a coniugare le questioni formative alle mutazioni socio-economiche, con un’attenzione crescente verso il rapporto tra comunità e territori, verso un concetto di sostenibilità dinamica e variegata, oltre ad una riformulazione della vis civica, tesa a raccordare i poli dell’identità e della globalizzazione. La storia dell’arte assume in tale visione una centralità pedagogica e culturale che si raccorda ai principi che videro la sua introduzione nella scuola agli inizi del ‘900, ma al tempo stesso ne rilancia la potenzialità in favore di una politica educativa realmente protesa a ricucire il rapporto tra società, cultura e progresso.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Baldriga_Didattica_2021.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 143.34 kB
Formato Adobe PDF
143.34 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1574450
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact