L’esperienza di ricerca qui presentata si inserisce all’interno di 3ReaD, un progetto finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nell’ambito del programma operativo 2014-2020 della Regione Lazio e sviluppato da un’aggregazione che coinvolge Sapienza Università di Roma, Link Campus University, Corvallis spa e Teleconsys Srl [1]. In questo contesto, parte della ricerca si è indirizzata allo studio della gestione dei diversi formati e supporti di immagini fotografiche utilizzabili. Ciò ha portato alla possibilità di esplorare i processi di acquisizione digitale di tutti quegli archivi analogici al fine di ottenere materiale utilizzabile nel progetto. La sperimentazione condotta ha preso in esame diversi tipi di supporto di immagini analogiche per definire le strategie di acquisizione in grado di garantire il più elevato legame di corrispondenza tra l’originale e la sua copia digitale. Tra i casi studio analizzati, la sperimentazione ha riguardato l’elaborazione, tramite processi fotogrammetrici digitali, delle scansioni e la validazione, in termini di rispondenza metrica e morfologica dei risultati ottenuti. Il tema si innesta in una riflessione più ampia su quanto dati e modelli della documentazione si predispongano ad essere riutilizzati e, soprattutto, quali siano le condizioni affinché ciò possa avvenire.

Lost in conversion. Gli archivi fotografici tra analogico e digitale / Bianchini, Carlo; Diacodimitri, Alekos; Griffo, Marika. - (2021), pp. 2036-2061. ((Intervento presentato al convegno 42° Convegno Internazionale dei Docenti delle Discipline della Rappresentazione UID tenutosi a Reggio Calabria-Messina [10.3280/oa-693.114].

Lost in conversion. Gli archivi fotografici tra analogico e digitale

Carlo Bianchini;Alekos Diacodimitri;Marika Griffo
2021

Abstract

L’esperienza di ricerca qui presentata si inserisce all’interno di 3ReaD, un progetto finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nell’ambito del programma operativo 2014-2020 della Regione Lazio e sviluppato da un’aggregazione che coinvolge Sapienza Università di Roma, Link Campus University, Corvallis spa e Teleconsys Srl [1]. In questo contesto, parte della ricerca si è indirizzata allo studio della gestione dei diversi formati e supporti di immagini fotografiche utilizzabili. Ciò ha portato alla possibilità di esplorare i processi di acquisizione digitale di tutti quegli archivi analogici al fine di ottenere materiale utilizzabile nel progetto. La sperimentazione condotta ha preso in esame diversi tipi di supporto di immagini analogiche per definire le strategie di acquisizione in grado di garantire il più elevato legame di corrispondenza tra l’originale e la sua copia digitale. Tra i casi studio analizzati, la sperimentazione ha riguardato l’elaborazione, tramite processi fotogrammetrici digitali, delle scansioni e la validazione, in termini di rispondenza metrica e morfologica dei risultati ottenuti. Il tema si innesta in una riflessione più ampia su quanto dati e modelli della documentazione si predispongano ad essere riutilizzati e, soprattutto, quali siano le condizioni affinché ciò possa avvenire.
9788835125891
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Griffo_Lost-in-conversion_2021.pdf

accesso aperto

Tipologia: Documento in Post-print (versione successiva alla peer review e accettata per la pubblicazione)
Licenza: Creative commons
Dimensione 6.52 MB
Formato Adobe PDF
6.52 MB Adobe PDF Visualizza/Apri PDF

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1570652
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact