La transizione dal latente al manifesto. Un problema di teoria della valutazione