The two University Campuses of Vilnius and Kaunas are the theme of the essay. Arose in the second half of nineteenth century they represent the result of the welfare’s program during the Khrushchevian Thaw (1954-1964). The Soviet government decree “Regarding the Relinquishment of Excess in Construction and Architecture” decried Neoclassical excesses but above all it promoved a new form of industrialisation. There was a development of housing, factories, schools and a greater demand of public buildings for a high level education. The University Campus of Vilnius (and Kaunas) was built in a beautiful suburban area of 175 ha. It was divided into three zones: an educational district; a sports area; a residential part with dormitory buildings. The open plan of the university was surronding by a urban forest and its academic and educational buildings develop a constant dialogue with the nature and the landscape.

L’articolo ha come tema l’analisi descrittiva e critica dei due campus universitari di Vilnus e di Kaunas. Realizzati dopo la seconda metà del Novecento essi rappresentano, insieme alle grandi strutture ospedaliere, il risultato più riuscito del programma di welfare attuato durante il disgelo di Khrushchev del periodo 1954-1964. Il decreto sovietico “Riguardante l’eliminazione degli eccessi in edilizia e architettura” decretò la fine dello stile Neoclassico nelle regioni governate dall’USSR ma soprattutto promosse l’industrializzazione. Ci fu uno sviluppo della costruzione di abitazioni, fabbriche, scuole e un grande incremento di edifici per l’istruzione di livello superiore. Il Campus universitario di Vilnius (così come quello di Kaunas) fu costruito in suburbio della città in un’area boscosa di 175 ettari. Fu diviso in tre zone: un distretto per la didattica; un’area sportiva; una parte residenziale con torri per i dormitori di studenti. Il piano a pianta aperta dell’università, circondato da boschi secolari, ha fatto sì che i suoi edifici accademici instaurassero un dialogo continuo con la natura e il paesaggio.

I campus universitari di Vilnius e Kaunas in Lituania: il Modernismo Baltico del periodo sovietico / Scatena, Donatella. - In: PALLADIO. - ISSN 0031-0379. - Anno XXXI:61-62(2020), pp. 203-208. ((Intervento presentato al convegno “Le città universitarie del XX secolo e la Sapienza di Roma”, tenutosi in occasione delle Celebrazioni per l’ottantesimo della realizzazione della Nuova Città Universitaria di Roma 1935-2015, Roma, 23 - 25 novembre 2017 tenutosi a Rome; Italy.

I campus universitari di Vilnius e Kaunas in Lituania: il Modernismo Baltico del periodo sovietico

Scatena Donatella
2020

Abstract

L’articolo ha come tema l’analisi descrittiva e critica dei due campus universitari di Vilnus e di Kaunas. Realizzati dopo la seconda metà del Novecento essi rappresentano, insieme alle grandi strutture ospedaliere, il risultato più riuscito del programma di welfare attuato durante il disgelo di Khrushchev del periodo 1954-1964. Il decreto sovietico “Riguardante l’eliminazione degli eccessi in edilizia e architettura” decretò la fine dello stile Neoclassico nelle regioni governate dall’USSR ma soprattutto promosse l’industrializzazione. Ci fu uno sviluppo della costruzione di abitazioni, fabbriche, scuole e un grande incremento di edifici per l’istruzione di livello superiore. Il Campus universitario di Vilnius (così come quello di Kaunas) fu costruito in suburbio della città in un’area boscosa di 175 ettari. Fu diviso in tre zone: un distretto per la didattica; un’area sportiva; una parte residenziale con torri per i dormitori di studenti. Il piano a pianta aperta dell’università, circondato da boschi secolari, ha fatto sì che i suoi edifici accademici instaurassero un dialogo continuo con la natura e il paesaggio.
The two University Campuses of Vilnius and Kaunas are the theme of the essay. Arose in the second half of nineteenth century they represent the result of the welfare’s program during the Khrushchevian Thaw (1954-1964). The Soviet government decree “Regarding the Relinquishment of Excess in Construction and Architecture” decried Neoclassical excesses but above all it promoved a new form of industrialisation. There was a development of housing, factories, schools and a greater demand of public buildings for a high level education. The University Campus of Vilnius (and Kaunas) was built in a beautiful suburban area of 175 ha. It was divided into three zones: an educational district; a sports area; a residential part with dormitory buildings. The open plan of the university was surronding by a urban forest and its academic and educational buildings develop a constant dialogue with the nature and the landscape.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Scatena_Campus-universitari-Lituania_2020.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 1.06 MB
Formato Adobe PDF
1.06 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1521257
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact