L’impiego di ciproterone acetato è stato associato all’insorgenza di meningiomi nella popolazione generale e in quella transgender. Il maggiore rischio sembra correlato alla dose impiegata e al tempo in cui si segue la terapia e più alta è l’incidenza di meningiomi nella popolazione transgender femminile che non nella popolazione generale. Massima attenzione deve essere posta dal clinico a eventuali sintomi presenti e, per minimizzare tale rischio, scegliere il minor dosaggio efficace possibile.

Ciproterone acetato e meningiomi: lo stato dell’arte / Senofonte, Giulia; Pallotti, Francesco; Lombardo, Francesco. - In: L'ENDOCRINOLOGO. - ISSN 1590-170X. - 21:3(2020), pp. 171-175. [10.1007/s40619-020-00746-8]

Ciproterone acetato e meningiomi: lo stato dell’arte

Senofonte, Giulia
;
Pallotti, Francesco;Lombardo, Francesco
2020

Abstract

L’impiego di ciproterone acetato è stato associato all’insorgenza di meningiomi nella popolazione generale e in quella transgender. Il maggiore rischio sembra correlato alla dose impiegata e al tempo in cui si segue la terapia e più alta è l’incidenza di meningiomi nella popolazione transgender femminile che non nella popolazione generale. Massima attenzione deve essere posta dal clinico a eventuali sintomi presenti e, per minimizzare tale rischio, scegliere il minor dosaggio efficace possibile.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Senofonte_Ciproterone_2020.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Creative commons
Dimensione 773.68 kB
Formato Adobe PDF
773.68 kB Adobe PDF Visualizza/Apri PDF

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1492686
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact