Dall'eredità andina al registro fantastico