Materia di oceani e vulcani, calati nella religiosità dolente dei versi di Gabriela Mistral