Gli studi condotti in questi ultimi decenni hanno documentato un progressivo aumento in assoluto delle sostanze inquinanti nell’aria indoor. Tra le esigenze di benessere, si è ormai consolidata l’importanza di igiene e salute degli utenti, dato che la popolazione trascorre in media oltre il 90% del proprio tempo all’interno degli spazi costruiti, essendo quindi particolarmente esposti a presenza di inquinamento indoor e scarsa qualità dell’aria a fianco di criticità termoigrometriche, che nell’insieme possono avere importanti impatti sulla salute. Il concetto di “Healthy Building” o “Edificio Salubre” siv iene a definire in risposta a queste esigenze. Il contributo presenta un’indagine dello stato dell’arte riguardante le potenzialità dei sistemi BIM secondo un’ottica di Healthy Buildings. Quanto esposto è parte di una ricerca più ampia “BIM4H&W: BIM for Health and Wellbeing” (POR FESR LAZIO 2014/2020 – Progetti integrati) elaborata in partenariato di effettiva collaborazione tra l’impresa RI.EL.CO IMPIANTI S.R.L., capofila, e l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, CRITEVAT. Il progetto di ricerca si inserisce nel filone delle ricerche sulla scomposizione del sistema edilizio in subsistemi ed elementi funzionali, sulle relative prestazioni, e sulla loro codifica nei sistemi di Building Information Modeling (BIM), basandosi su un approccio evidenced-based per classificare esigenze e prestazioni richieste dagli elementi tecnologico-funzionali in termini di “Healthy Buildings”. L’implementazione BIM based dell’attuale performance-based building design (PBBD) è volta a garantire un elevato standard per la salute e il benessere degli utenti durante la progettazione, manutenzione e gestione di ambienti indoor fruibili pubblicamente. Obiettivo del contributo è quello di evidenziare l’attuale stato della ricerca e le relazioni tra sistema tecnologico, igiene edilizia e sostenibilità ambientale, alla luce delle applicazioni in campo BIM.

BIM 7D. La dimensione della sostenibilità nei sistemi BIM in ottica di Healthy Buildings / D'Amico, Alessandro; Curra', Edoardo; Angelosanti, Marco; Colò, Giacomo. - (2020), pp. 804-824. ((Intervento presentato al convegno New Horizons for Sustainable Architecture. Colloqui.AT.e 2020 tenutosi a Catania.

BIM 7D. La dimensione della sostenibilità nei sistemi BIM in ottica di Healthy Buildings

Alessandro D'Amico
Primo
Conceptualization
;
Edoardo Currà
Secondo
Supervision
;
Marco Angelosanti
Penultimo
Investigation
;
Giacomo Colò
Ultimo
Investigation
2020

Abstract

Gli studi condotti in questi ultimi decenni hanno documentato un progressivo aumento in assoluto delle sostanze inquinanti nell’aria indoor. Tra le esigenze di benessere, si è ormai consolidata l’importanza di igiene e salute degli utenti, dato che la popolazione trascorre in media oltre il 90% del proprio tempo all’interno degli spazi costruiti, essendo quindi particolarmente esposti a presenza di inquinamento indoor e scarsa qualità dell’aria a fianco di criticità termoigrometriche, che nell’insieme possono avere importanti impatti sulla salute. Il concetto di “Healthy Building” o “Edificio Salubre” siv iene a definire in risposta a queste esigenze. Il contributo presenta un’indagine dello stato dell’arte riguardante le potenzialità dei sistemi BIM secondo un’ottica di Healthy Buildings. Quanto esposto è parte di una ricerca più ampia “BIM4H&W: BIM for Health and Wellbeing” (POR FESR LAZIO 2014/2020 – Progetti integrati) elaborata in partenariato di effettiva collaborazione tra l’impresa RI.EL.CO IMPIANTI S.R.L., capofila, e l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, CRITEVAT. Il progetto di ricerca si inserisce nel filone delle ricerche sulla scomposizione del sistema edilizio in subsistemi ed elementi funzionali, sulle relative prestazioni, e sulla loro codifica nei sistemi di Building Information Modeling (BIM), basandosi su un approccio evidenced-based per classificare esigenze e prestazioni richieste dagli elementi tecnologico-funzionali in termini di “Healthy Buildings”. L’implementazione BIM based dell’attuale performance-based building design (PBBD) è volta a garantire un elevato standard per la salute e il benessere degli utenti durante la progettazione, manutenzione e gestione di ambienti indoor fruibili pubblicamente. Obiettivo del contributo è quello di evidenziare l’attuale stato della ricerca e le relazioni tra sistema tecnologico, igiene edilizia e sostenibilità ambientale, alla luce delle applicazioni in campo BIM.
978-88-96386-94-1
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
DAmico_BIM-7D-la-dimensione_2020.pdf

accesso aperto

Note: https://artecweb.org/colloqui-at-e-2020-disponibili-gli-atti-del-convegno/
Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 1.68 MB
Formato Adobe PDF
1.68 MB Adobe PDF Visualizza/Apri PDF

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1465600
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact