Eidos versus intersoggettività: una prospettiva husserliana sull'impossibile