«Io speriamo che me la cavo…». Giovani di Napoli e provincia in uno scenario di degrado urbano, precarietà del mondo del lavoro, criminalità diffusa