Il Pirandello di Antonino Pagliaro fra dialetto e ingegno poetico