La Bibbia: l’«alfabeto colorato» della nostra cultura