‘L’allargarsi della coscienza’, ovvero l’auto-traduzione da saggio a poesia in Malevič