La bestialità umana in Dante. Modelli e riscritture