Background and aim of the work. The ongoing pandemic of COVID-19, which nowadays has exceeded 2.5 million notified infections in the world and about 200,000 deaths, is a strong reminder that urbanization has changed the way that people and communities live, work, and interact, and it’s necessary to make the systems and local capacities resilient to prevent the spread of infectious diseases. How we can re-design the concept of Public Health in relation to the built environment and the contemporary cities? Methods. According to the previous statements and scenario, aim of this paper is to integrate the Urban Health strategic objectives, focusing the possible responses, both immediate and medium-long term, to the current environmental, social, and economic aspects of the ‘period’ of physical distancing. Results.Immediate Actions are 01. program the flexibility of city schedules; 02. plan a smart and sustainable mobility network; 03. define a neighborhood services’ plan; 04. develop a digitization of the urban context, promoting the smart communities; 05. re-think the accessibility to the places of culture and tourism. Medium-long term Actions are 06. design the indoor flexibility of domestic living spaces; 07. re-think building typologies, fostering the presence of semi-private or collective spaces; 08. renovate the basic care services’ network; 09. integrate the existing environmental emergency plans, with those related to the health emergencies; 10. improve stakeholders’ awareness of the factors affecting Public Health in the cities. Conclusions. The Decalogue of Public Health opportunities may provide a useful basis for Designers (Architects and Urban Planners), Policy Makers, Public Health experts and Local Health Agencies, in promoting actions and policies aimed to transform our cities in healthier and Salutogenic living environments.

Contesto e scopo del lavoro. La pandemia in corso di COVID-19, che al giorno d'oggi ha superato 2,5 milioni di infezioni notificate nel mondo e circa 200.000 morti, è un forte promemoria che l'urbanizzazione ha cambiato il modo in cui persone e comunità vivono, lavorano e interagiscono, ed è necessario rendere i sistemi e le capacità locali resilienti per prevenire la diffusione di malattie infettive. Come possiamo riprogettare il concetto di sanità pubblica in relazione all'ambiente costruito e alle città contemporanee? Metodi. Secondo le dichiarazioni e lo scenario precedenti, l'obiettivo di questo documento è integrare gli obiettivi strategici di Urban Health, concentrando le possibili risposte, sia immediate che a medio-lungo termine, agli attuali aspetti ambientali, sociali ed economici del "periodo" di distanziamento fisico. Risultati. Le azioni immediate sono 01. programmare la flessibilità degli orari delle città; 02. pianificare una rete di mobilità intelligente e sostenibile; 03. definire un piano di servizi di vicinato; 04. sviluppare una digitalizzazione del contesto urbano, promuovendo le comunità intelligenti; 05. ripensare l'accessibilità ai luoghi della cultura e del turismo. Le azioni a medio lungo termine sono 06. progettare la flessibilità interna degli spazi abitativi domestici; 07. ripensare le tipologie di edifici, favorendo la presenza di spazi semi-privati ​​o collettivi; 08. rinnovare la rete dei servizi di assistenza di base; 09. integrare i piani di emergenza ambientale esistenti, con quelli relativi alle emergenze sanitarie; 10. migliorare la consapevolezza delle parti interessate sui fattori che influenzano la salute pubblica nelle città. Conclusioni. Il decalogo delle opportunità di sanità pubblica può fornire una base utile per progettisti (architetti e urbanisti), responsabili politici, esperti di sanità pubblica e agenzie sanitarie locali, nel promuovere azioni e politiche volte a trasformare le nostre città in ambienti di vita più salutari e salutogenici.

COVID-19 and cities. From urban health strategies to the pandemic challenge. a decalogue of public health opportunities / Capolongo, S.; Rebecchi, A.; Buffoli, M.; Appolloni, L.; Signorelli, C.; Fara, G. M.; D'Alessandro, D.. - In: ACTA BIO-MEDICA DE L'ATENEO PARMENSE. - ISSN 0392-4203. - 91:2(2020), pp. 13-22. [10.23750/abm.v91i2.9515]

COVID-19 and cities. From urban health strategies to the pandemic challenge. a decalogue of public health opportunities

Appolloni L.
Writing – Original Draft Preparation
;
Fara G. M.
Writing – Review & Editing
;
D'Alessandro D.
Conceptualization
2020

Abstract

Background and aim of the work. The ongoing pandemic of COVID-19, which nowadays has exceeded 2.5 million notified infections in the world and about 200,000 deaths, is a strong reminder that urbanization has changed the way that people and communities live, work, and interact, and it’s necessary to make the systems and local capacities resilient to prevent the spread of infectious diseases. How we can re-design the concept of Public Health in relation to the built environment and the contemporary cities? Methods. According to the previous statements and scenario, aim of this paper is to integrate the Urban Health strategic objectives, focusing the possible responses, both immediate and medium-long term, to the current environmental, social, and economic aspects of the ‘period’ of physical distancing. Results.Immediate Actions are 01. program the flexibility of city schedules; 02. plan a smart and sustainable mobility network; 03. define a neighborhood services’ plan; 04. develop a digitization of the urban context, promoting the smart communities; 05. re-think the accessibility to the places of culture and tourism. Medium-long term Actions are 06. design the indoor flexibility of domestic living spaces; 07. re-think building typologies, fostering the presence of semi-private or collective spaces; 08. renovate the basic care services’ network; 09. integrate the existing environmental emergency plans, with those related to the health emergencies; 10. improve stakeholders’ awareness of the factors affecting Public Health in the cities. Conclusions. The Decalogue of Public Health opportunities may provide a useful basis for Designers (Architects and Urban Planners), Policy Makers, Public Health experts and Local Health Agencies, in promoting actions and policies aimed to transform our cities in healthier and Salutogenic living environments.
2020
Contesto e scopo del lavoro. La pandemia in corso di COVID-19, che al giorno d'oggi ha superato 2,5 milioni di infezioni notificate nel mondo e circa 200.000 morti, è un forte promemoria che l'urbanizzazione ha cambiato il modo in cui persone e comunità vivono, lavorano e interagiscono, ed è necessario rendere i sistemi e le capacità locali resilienti per prevenire la diffusione di malattie infettive. Come possiamo riprogettare il concetto di sanità pubblica in relazione all'ambiente costruito e alle città contemporanee? Metodi. Secondo le dichiarazioni e lo scenario precedenti, l'obiettivo di questo documento è integrare gli obiettivi strategici di Urban Health, concentrando le possibili risposte, sia immediate che a medio-lungo termine, agli attuali aspetti ambientali, sociali ed economici del "periodo" di distanziamento fisico. Risultati. Le azioni immediate sono 01. programmare la flessibilità degli orari delle città; 02. pianificare una rete di mobilità intelligente e sostenibile; 03. definire un piano di servizi di vicinato; 04. sviluppare una digitalizzazione del contesto urbano, promuovendo le comunità intelligenti; 05. ripensare l'accessibilità ai luoghi della cultura e del turismo. Le azioni a medio lungo termine sono 06. progettare la flessibilità interna degli spazi abitativi domestici; 07. ripensare le tipologie di edifici, favorendo la presenza di spazi semi-privati ​​o collettivi; 08. rinnovare la rete dei servizi di assistenza di base; 09. integrare i piani di emergenza ambientale esistenti, con quelli relativi alle emergenze sanitarie; 10. migliorare la consapevolezza delle parti interessate sui fattori che influenzano la salute pubblica nelle città. Conclusioni. Il decalogo delle opportunità di sanità pubblica può fornire una base utile per progettisti (architetti e urbanisti), responsabili politici, esperti di sanità pubblica e agenzie sanitarie locali, nel promuovere azioni e politiche volte a trasformare le nostre città in ambienti di vita più salutari e salutogenici.
care services’ network; city schedules; emergency mobility network; post-COVID19 cities; post-COVID19 communities; post-COVID19 urban health; postCOVID19 living spaces; public health decalogue; resilient cities; urban digitization
01 Pubblicazione su rivista::01a Articolo in rivista
COVID-19 and cities. From urban health strategies to the pandemic challenge. a decalogue of public health opportunities / Capolongo, S.; Rebecchi, A.; Buffoli, M.; Appolloni, L.; Signorelli, C.; Fara, G. M.; D'Alessandro, D.. - In: ACTA BIO-MEDICA DE L'ATENEO PARMENSE. - ISSN 0392-4203. - 91:2(2020), pp. 13-22. [10.23750/abm.v91i2.9515]
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Capolongo_COVID-19-and-cities_2020.pdf

accesso aperto

Note: https://www.mattioli1885journals.com/index.php/actabiomedica/article/view/9615
Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 766.76 kB
Formato Adobe PDF
766.76 kB Adobe PDF

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11573/1415094
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 126
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact