Kaust: si può fare ricerca scientifica in una teocrazia?