Su alcune corrispondenze formulari omerico-vediche