Several studies and clinical observations have proven the central role of the fear of guilt in the genesis and maintenance of Obsessive-Compulsive Disorder. To date, questionnaires are available in Italian that measure one’s propensity to experience guilt and sensitivity towards this emotion, understood as a tendency to negatively judge this experience and its effects, but not the fear of guilt and the commitment to prevent or neutralise this experience. The purpose of this study is to validate the Italian version of the Fear of Guilt Scale (FOGS), a tool that would facilitate a more comprehensive understanding of the weight of this specific factor in the obsessive symptomatology. To this end, the FOGS was administered to two non-clinical samples (Study 1) and to a clinical population diagnosed with either Obsessive-Compulsive Disorder, Major Depressive Disorder or Anxiety Disorder (Study2). Study 1 confirmed the original two-factors structure (Punishment and Harm Prevention), and showed adequate internal consistency, convergent and divergent validity of the Italian version of the FOGS. Study 2 revealed that the Italian version of the FOGS was able to discriminate between patients with Obsessive-Compulsive Disorder and the other clinical control groups, and in predicting the severity of obsessive symptoms. Clinical and research implications are also discussed.

Numerosi studi e osservazioni cliniche hanno dimostrato il ruolo centrale del timore di colpa nella genesi e nel mantenimento del disturbo ossessivo-compulsivo. Ad oggi, in lingua italiana sono disponibili questionari che misurano la propensione a sperimentare il senso di colpa e la sensibilità individuale verso questa emozione, ma nessuno strumento per valutare il timore di colpa e l’impegno a prevenire o neutralizzare questa esperienza. Lo scopo dello studio è di validare la versione italiana della Fear of Guilt Scale (FOGS), uno strumento che aiuterebbe a discriminare il peso di questo specifico fattore nella sintomatologia ossessiva. A tal fine, la FOGS è stata somministrata a due campioni non clinici (Studio 1) e a una popolazione clinica composta da un sottogruppo con diagnosi di Disturbo ossessivo-compulsivo, uno con diagnosi di Disturbo depressivo maggiore e un altro con diagnosi di Disturbo d’ansia (Studio2). Lo Studio 1 ha confermato la struttura originaria a due fattori (Punizione e Prevenzione del Danno) e ha mostrato un’adeguata coerenza interna, validità convergente e divergente della versione italiana della FOGS. Lo studio 2 ha rivelato che la FOGS è in grado di discriminare i pazienti con disturbo ossessivo-compulsivo dagli altri gruppi di controllo clinico e di prevedere la gravità dei sintomi ossessivi. Si discutono le implicazioni cliniche e di ricerca di questi risultati.

Validation and psychometric properties of the Italian version of the Fear of Guilt Scale / Cosentino, Teresa; Pellegrini, Valerio; Giacomantonio, Mauro; Maria Saliani, Angelo; Basile, Barbara; Saettoni, Marco; Gragnani, Andrea; Buonanno, Carlo; Mancini, Francesco. - In: RASSEGNA DI PSICOLOGIA. - ISSN 1974-4854. - XXXVII, 1:2020(2020), pp. 59-70. [10.13133/1974-4854/16724]

Validation and psychometric properties of the Italian version of the Fear of Guilt Scale

Valerio Pellegrini
Methodology
;
Mauro Giacomantonio;
2020

Abstract

Numerosi studi e osservazioni cliniche hanno dimostrato il ruolo centrale del timore di colpa nella genesi e nel mantenimento del disturbo ossessivo-compulsivo. Ad oggi, in lingua italiana sono disponibili questionari che misurano la propensione a sperimentare il senso di colpa e la sensibilità individuale verso questa emozione, ma nessuno strumento per valutare il timore di colpa e l’impegno a prevenire o neutralizzare questa esperienza. Lo scopo dello studio è di validare la versione italiana della Fear of Guilt Scale (FOGS), uno strumento che aiuterebbe a discriminare il peso di questo specifico fattore nella sintomatologia ossessiva. A tal fine, la FOGS è stata somministrata a due campioni non clinici (Studio 1) e a una popolazione clinica composta da un sottogruppo con diagnosi di Disturbo ossessivo-compulsivo, uno con diagnosi di Disturbo depressivo maggiore e un altro con diagnosi di Disturbo d’ansia (Studio2). Lo Studio 1 ha confermato la struttura originaria a due fattori (Punizione e Prevenzione del Danno) e ha mostrato un’adeguata coerenza interna, validità convergente e divergente della versione italiana della FOGS. Lo studio 2 ha rivelato che la FOGS è in grado di discriminare i pazienti con disturbo ossessivo-compulsivo dagli altri gruppi di controllo clinico e di prevedere la gravità dei sintomi ossessivi. Si discutono le implicazioni cliniche e di ricerca di questi risultati.
Several studies and clinical observations have proven the central role of the fear of guilt in the genesis and maintenance of Obsessive-Compulsive Disorder. To date, questionnaires are available in Italian that measure one’s propensity to experience guilt and sensitivity towards this emotion, understood as a tendency to negatively judge this experience and its effects, but not the fear of guilt and the commitment to prevent or neutralise this experience. The purpose of this study is to validate the Italian version of the Fear of Guilt Scale (FOGS), a tool that would facilitate a more comprehensive understanding of the weight of this specific factor in the obsessive symptomatology. To this end, the FOGS was administered to two non-clinical samples (Study 1) and to a clinical population diagnosed with either Obsessive-Compulsive Disorder, Major Depressive Disorder or Anxiety Disorder (Study2). Study 1 confirmed the original two-factors structure (Punishment and Harm Prevention), and showed adequate internal consistency, convergent and divergent validity of the Italian version of the FOGS. Study 2 revealed that the Italian version of the FOGS was able to discriminate between patients with Obsessive-Compulsive Disorder and the other clinical control groups, and in predicting the severity of obsessive symptoms. Clinical and research implications are also discussed.
File allegati a questo prodotto
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1408013
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 5
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact