"The process towards a low-carbon european economy can create new economic opportunities from the point of view of employment, innovation and the development of clean technologies. A challenge that Europe and Italy cannot fail." The community ambition of climate and energy targets provides for consistency with the trajectory of reducing greenhouse gas emissions by at least 95% by 2050, established in order to contribute to the containment of global warming below the critical threshold of 2 °C. In order to limit a worsening of climatic conditions, the European Union undertakes to reduce internal emissions by 55% by 2030, by drafting directives that allow the achievement of renewable energy quotas. Within this scenario, Italy inserts itself with national regulations that are strategically aligned with those of the Community, directing the competent authorities towards programs aimed at increasing energy consumption from renewable sources. The municipality of Latina, for its urban and building characterization, is representative of most of the Italian municipalities; consequently, it was chosen as a case study within this contribution in order to highlight the difference between the community objectives imposed and the real energy potential.

“Il processo verso un’economia europea a basse emissioni di carbonio può creare nuove opportunità economiche dal punto di vista dell’occupazione, dell’innovazione e dello sviluppo di tecnologie pulite. Una sfida che l’Europa e l’Italia non possono fallire.” L’ambizione comunitaria degli obiettivi climatici ed energetici, prevede una coerenza con la traiettoria di riduzione delle emissioni di gas serra di almeno il 95% al 2050, stabilite allo scopo di contribuire al contenimento del riscaldamento globale sotto la soglia critica dei 2°C. Al fine di limitare un peggioramento delle condizioni climatiche, l’Unione Europea si impegna a ridurre del 55% le emissioni interne entro il 2030, mediante la stesura di direttive che consentano il raggiungimento delle quote energetiche rinnovabili. All'interno di tale scenario l’Italia si inserisce con normative nazionali che si pongono in linea strategica, con quelle comunitarie, direzionando le autorità competenti verso programmi finalizzati all'incremento dei consumi energetici da fonte rinnovabile. Il comune di Latina, per la sua caratterizzazione urbanistica ed edilizia, risulta essere rappresentativo della maggior parte dei comuni italiani; di conseguenza è stato scelto come caso studio all'interno di tale contributo al fine di evidenziare la differenza tra gli obiettivi comunitari imposti e il reale potenziale energetico.

2030 RES targets: a case study in Latina / SFORZINI, MATTEO; D'ANGELO, ALESSIA. - In: PONTE. - ISSN 1129-3918. - 3/2019(2019), pp. 39-43.

2030 RES targets: a case study in Latina

Matteo Sforzini;Alessia D'Angelo
2019

Abstract

“Il processo verso un’economia europea a basse emissioni di carbonio può creare nuove opportunità economiche dal punto di vista dell’occupazione, dell’innovazione e dello sviluppo di tecnologie pulite. Una sfida che l’Europa e l’Italia non possono fallire.” L’ambizione comunitaria degli obiettivi climatici ed energetici, prevede una coerenza con la traiettoria di riduzione delle emissioni di gas serra di almeno il 95% al 2050, stabilite allo scopo di contribuire al contenimento del riscaldamento globale sotto la soglia critica dei 2°C. Al fine di limitare un peggioramento delle condizioni climatiche, l’Unione Europea si impegna a ridurre del 55% le emissioni interne entro il 2030, mediante la stesura di direttive che consentano il raggiungimento delle quote energetiche rinnovabili. All'interno di tale scenario l’Italia si inserisce con normative nazionali che si pongono in linea strategica, con quelle comunitarie, direzionando le autorità competenti verso programmi finalizzati all'incremento dei consumi energetici da fonte rinnovabile. Il comune di Latina, per la sua caratterizzazione urbanistica ed edilizia, risulta essere rappresentativo della maggior parte dei comuni italiani; di conseguenza è stato scelto come caso studio all'interno di tale contributo al fine di evidenziare la differenza tra gli obiettivi comunitari imposti e il reale potenziale energetico.
"The process towards a low-carbon european economy can create new economic opportunities from the point of view of employment, innovation and the development of clean technologies. A challenge that Europe and Italy cannot fail." The community ambition of climate and energy targets provides for consistency with the trajectory of reducing greenhouse gas emissions by at least 95% by 2050, established in order to contribute to the containment of global warming below the critical threshold of 2 °C. In order to limit a worsening of climatic conditions, the European Union undertakes to reduce internal emissions by 55% by 2030, by drafting directives that allow the achievement of renewable energy quotas. Within this scenario, Italy inserts itself with national regulations that are strategically aligned with those of the Community, directing the competent authorities towards programs aimed at increasing energy consumption from renewable sources. The municipality of Latina, for its urban and building characterization, is representative of most of the Italian municipalities; consequently, it was chosen as a case study within this contribution in order to highlight the difference between the community objectives imposed and the real energy potential.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
DAngelo_Obiettivi-FER_2019.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 1.42 MB
Formato Adobe PDF
1.42 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/1395947
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact