Mai più solo, mai più annoiato. Il gaming nello spatial design contemporaneo