ALIMENTAZIONE E RMN UN BINOMIO VINCENTE