La qualificazione dei contratti futures come valori mobiliari