Dei tanti e diversi confini dell’amministrazione coloniale