«La vita molteplice». Una giovinezza inventata di Lalla Romano, tra autobiografia e poesia