Critica hobbesiana alla figura del falso profeta, nel rapporto tra "tradizione e innovazione".