Sul tema del rapporto antico-nuovo è dedicato il saggio che presenta l'intervento di restauro insieme alle nuove inserzioni architettoniche, con l'adattamento museale dell'area del MuseumsQuartier a Vienna. Si tende a evidenziare come il centro storico di Vienna, sin dagli inizi del XXI secolo, si sia "rinnovato" riprendendo la "rivalità"architettonica con Praga e Budapest. Si descrivono i diversi progetti presentati fino alla scelta finale. Le nuove architetture dei due blocchi contrapposti che ospitano due differenti realtà museali si manifestano nel grande cortile maggiore. Con queste creazioni ci si ritrova ancora una volta nel vivo del dialogo antico-nuovo. Alcuni spazi interni coniugano salvaguardia e conservazione e rendono leggibile e reversibile l'inserzione. Il risultato ha rimodellato il cosiddetto vuoto del Mitteleof con altre inserzioni di design, nelle quali emerge la flessibilità degli spazi interni, proponendosi come riflessione nel costante rapporto tra l'involucro e le opere d'arte in esso contenute. In sintesi l'insieme propone chiari i principi della conservazione, vitalizzazione e musealizzazione.

Il rapporto antico-nuovo. Una finestra sull'Europa. Vienna / Bellanca, Calogero. - In: PROGETTARE. - ISSN 1594-8137. - STAMPA. - :14(2004), pp. 98-103.

Il rapporto antico-nuovo. Una finestra sull'Europa. Vienna

BELLANCA, CALOGERO
2004

Abstract

Sul tema del rapporto antico-nuovo è dedicato il saggio che presenta l'intervento di restauro insieme alle nuove inserzioni architettoniche, con l'adattamento museale dell'area del MuseumsQuartier a Vienna. Si tende a evidenziare come il centro storico di Vienna, sin dagli inizi del XXI secolo, si sia "rinnovato" riprendendo la "rivalità"architettonica con Praga e Budapest. Si descrivono i diversi progetti presentati fino alla scelta finale. Le nuove architetture dei due blocchi contrapposti che ospitano due differenti realtà museali si manifestano nel grande cortile maggiore. Con queste creazioni ci si ritrova ancora una volta nel vivo del dialogo antico-nuovo. Alcuni spazi interni coniugano salvaguardia e conservazione e rendono leggibile e reversibile l'inserzione. Il risultato ha rimodellato il cosiddetto vuoto del Mitteleof con altre inserzioni di design, nelle quali emerge la flessibilità degli spazi interni, proponendosi come riflessione nel costante rapporto tra l'involucro e le opere d'arte in esso contenute. In sintesi l'insieme propone chiari i principi della conservazione, vitalizzazione e musealizzazione.
File allegati a questo prodotto
File Dimensione Formato  
Bellanca_rapporto-antico-nuovo_2004.pdf

solo gestori archivio

Tipologia: Versione editoriale (versione pubblicata con il layout dell'editore)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 5.28 MB
Formato Adobe PDF
5.28 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11573/133797
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact